ITALIANI SEMPRE PIU’ POVERI

Picture of by Gianfranco Marotta
by Gianfranco Marotta
Tempo di lettura: < 1 minuto

NON SI ARRESTA LA POVERTA’ IN ITALIA COMPLICI L’INFLAZIONE E L’AUMENTO DEL COSTO DELLA VITA, LE FAMIGLIE E LE PERSONE PIU’ FRAGILI SONO SEMPRE PIU’ IN DIFFICOLTA’. SONO GIA’ OLTRE 10000 LE PERSONE CHE NEL 2023 HANNO CHIESTO AIUTO ALLE MENSE FRANCESCANEPER UN PASTO CALDO E UN SOSTEGNO CON LE SPESE QUOTIDIANE. TRA CHI CHIEDE AIUTO ALLE MENSE SONO IN CRESCITA SOPRATTUTTO LE PERSONE SOLE BASTA DIRE CHE NEL 2023 SONO STATE 7.300 IL 6% IN PIU’ RISPETTO AL 2022, MA TANTE SONO ANCHE LE FAMIGLIE, QUINDI I BAMBINI, CHE DEVONO CONTARE SULL’AIUTO DEI FRATI PER METTERE UN PASTO CALDO A TAVOLA. L’ITALIA RISULTA PEGGIO DELLA MEDIA EUROPEA CON UN TASSO QUASI DOPPIO: CIRCA 15 ITALIANI SU 100. E’ QUANTO EMERGE DALLE RILEVAZIONI DELL’EUROSTAT. COSI’ PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA A LUGLIO 2023 DEBUTTA LA CARTA SOLIDALE 2023 PER L’ACQUISTO DI BENI ALIMENTARI. LA MISURA “UNA TANTUM” PREVEDE IL RILASCIO DI UNA PREPAGATA POSTE PAY DEL VALORE DI 382,50 EURO. SI TRATTA DI UNA NUOVA VERSIONE DELLA SOCIAL CARD DI TREMONTI, QUESTA VOLTA VOLUTA DAL GOVERNO MELONI NELLA SUA PRIMA LEGGE DI BILANCIO. NON E’ CERTO UNA CIFRA CHE RISOLVE IL PROBLEMA DELLA DILAGANTE POVERTA’ DELLE FAMIGLIE ITALIANE, DIREMO SOLO CHE SI TRATTA DI UNA SEMPLICE MISURA PER MOSTRARE SOLIDARIETA’ A CHI SI TROVA IN GRANDE DIFFICOLTA’ ECONOMICA.

Condividi questa notizia:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Formazione a portata di click

Ultime notizie
Categorie

Resta aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre aggiornato.