Intelligenza artificiale e fake news: più presente di quanto sembra, online sempre più notizie create ad hoc con un algoritmo informatico e non dalla mente umana

Picture of by A Gallo
by A Gallo
Tempo di lettura: 3 minuti

Online troviamo oramai troviamo decine di foto articoli, notizie che per un occhio inesperto sembrano reali e a volte preoccupano la collettività vedi le foto dei reali inglesi apparse ultimamente o lo stato di salute del santo padre. Ma allora l’intelligenza artificiale è solo negativa ? Avverrà come nel film Terminator, macchine distruggi tutto? Dipende da che uso se ne fa come tutte le innovazioni tecnologiche. Sfatiamo qualche mito del momento l’intelligenza artificiale o anche AI viene usata in tanti ambiti : finanza, statistica sui computer (vedi “Cortana” su Windows oppure “Bixby “sui cellulari Samsung), ma senza l’interazione umana può fare ben poco da sola ed è uno strumento utilissimo per le ricerche, analizzare enormi quantità di dati in poco tempo e dare risultati che possono essere analizzati insomma è una novità e come tutte ha pro e contro. Ormai siamo una generazione di sempre connessi chi per lavoro, chi invece scarica e gioca online in versione multiplayer, chi acquista giornali e li legge sottoscrivendo un abbonamento. Insomma siamo diventati come nel libro 1984 una sorta di grande fratello 24 ore su 24.  Ma allora che c’entra con il discorso fake news? Come possiamo distinguerle da quelle vere? Ci possiamo difendere? La risposta è sì. Come scritto nel titolo l’intelligenza artificiale è un algoritmo informatico che usa foto, codici, articoli dal web li analizza e sforna poi dei risultati per velocizzare la richiesta fatta dall’uomo ed aiutarlo in pratica è una grande anzi enorme guida in linea, il suo compito e darci una mano per migliorare la nostra qualità della vita: riducendo il tempo per estenuanti ricerche, fornendo dati in tempo reale per migliorare la sicurezza vedi il traffico quello che gli americani definiscono “internet of things” ovvero l’internet delle cose informazioni collegate tra loro per renderci più sicuri ed intervenire in maniera tempestiva ove necessita. Ma allora se tutto è oro quello che luccica perchè preoccuparsi delle fake news? Perchè creano paura, preoccupazione nella società. Le fake news come dice il termine sono notizie false create online e che appaiono sui social network vedi Facebook, sui siti internet aventi il seguente scopo: far preoccupare le persone o anche solo farci fare quattro risate. Ora pensateci un momento l’intelligenza artificiale raccoglie un sacco di dati dal web e rilascia dei risultati e possibile quindi che impostandolo in maniera errata crei poi delle fake news perché sta semplicemente facendo ciò che l’uomo gli ha chiesto di fare ovvero in questa fase l’analista informatico sta facendo delle prove per vedere se funziona e come possa essere migliorato per aiutarci al meglio in termine tecnico gli aggiornamenti. Possiamo distinguere le notizie false da quelle vere? Qui la faccenda è più complessa visto quanto sono dannatamente realistiche la risposta e’quella di attenerci ai canali ufficiali come i telegiornali, le riviste scientifiche, i giornali ,i canali radio. Concludendo e come dicevo ogni tecnologia ogni novità ha con sé pro e contro forse ci siamo dimenticati dell’ingresso del telefono nella nostra vita ,degli smartphone in seguito come l’Iphone 4 creato da Steve Jobs ,di quando iniziammo ad usare i microonde anche allora ci furono preoccupazioni per la salute ,per il fatto che ci saremmo isolati di più dalla società uscendo di meno e quant’altro ,di quanti casi di tumore avremmo avuto eppure ora come ora non se può fare a meno e aiutano la nostra vita tutti i giorni riducendo il tempo e dandoci più possibilità di prima come per esempio creare un documento di word, excel, power point usando il cellulare e non in ufficio, fare video chiamate usando il cellulare collegandoci in tempo reale da tutto il mondo, seguire corsi online oppure fare le riunioni usando il pc e non uscendo di casa , insomma come dicevo in precedenza allo stato attuale l’intelligenza artificiale è la novità del momento che fa per qualcuno paura per altri è e sarà il salvatore del domani dobbiamo semplicemente aspettare e vedere il risultato finale come sarà ricordandoci che non è da solo e non ci controlla in ogni istante ,bensì è un algoritmo con dei criteri impostati dall’uomo che fa ciò che gli viene detto. La tecnologia come tutto del resto deve stare al passo con i tempi perché se no potremmo benissimo tornare ai tempi del calesse e dell uso del telegramma come nel telefilm “la casa nella prateria” forse è vero non avremmo tante preoccupazioni saremmo più contenti ,ma pensateci bene quanto la tecnologia ci ha aiutato come nella ricerca per le malattie genetiche oppure per le operazioni chirurgiche una volta impensabili da poter eseguire. Personalmente, la fiducia gliela concedo, se poi però non funziona si può sempre tornare indietro e cercare una strada alternativa come nel monopoli ripartire dal via senza pagare. Quindi cari lettori,  sta a voi decidere se cancellare tutto oppure attendere il futuro, io sono per la seconda.

Alberto Ferrero

Condividi questa notizia:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Formazione a portata di click

Ultime notizie
Categorie

Resta aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre aggiornato.